hemon è uno dei più talentuosi e apprezzati artisti hip hop italiani. Negli anni ha attuato un continuo rinnovamento del suo personalissimo stile musicale: partito dal rap lo ha poi mescolato al soul, al funk, al jazz e alla musica italiana, diventando un artista unico nel panorama italiano. Dopo i primi tre album, è il quarto, intitolato “ORCHIdee” (2014) a segnare la sua prima importante maturazione artistica: una produzione indipendente che vede presenti i migliori i musicisti italiani e che mette d’accordo appassionati, radio e grande pubblico

Scopri di più

Nato nel 1980 a Ginevra, vive a Berlino e Ginevra. Batterista, compositore e curatore, Alexandre Babel è considerato un punto di riferimento per la scena della musica sperimentale e l’interpretazione dei repertori del XX e XXI secolo. I suoi progetti innovativi sfidano le convenzioni musicali, sorprendendo gli ascoltatori e affermandosi in contesti sempre nuovi. Vanta numerose collaborazioni con gruppi e artisti

Scopri di più

Inizia lo studio del pianoforte presso la Civica Scuola di Musica “A. Pozzi” di Corsico con Lorena Portalupi. Prosegue gli studi musicali superiori presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano con Ettore Borri, conseguendo nel 2020 il Diploma Accademico di Primo Livello di Pianoforte. Attualmente frequenta il Biennio di Musica da Camera con Emanuela Piemonti

Scopri di più

Dopo la formazione all’Ecole des Beaux-Arts di Losanna, lo scenografo e artista visivo svizzero Massimo Furlan ha lavorato con diverse compagnie di danza e teatro. Nel 2003 ha fondato la sua compagnia dedicata alle arti dello spettacolo, Numéro23Prod, per interrogare l’atto della rappresentazione al di fuori dei confini dei generi. Le sue molteplici performance, essenzialmente articolate intorno all’umorismo e al contrasto, mettono in discussione le manifestazioni popolari

Scopri di più

Autodefinendosi “artista artista”, San Keller si posiziona nel mondo dell’arte assumendo vari ruoli con una buona dose di scetticismo, autoironia ed energia. Per Keller l’arte non è solo una sfida in termini di contenuti, socialmente motivata e rispondente alla sua curiosità riguardo al comportamento umano e ai sistemi sociali e legati all’arte, ma anche in termini di forma. Che è indissolubilmente legata al contenuto. Nato nel 1971 a Berna, San Keller vive e lavora a Zurigo dal 1995. È noto per le sue performance partecipate e i suoi interventi artistici di breve durata che non di rado sembrano esperimenti sociali

Scopri di più

Dopo gli iniziali studi in Restauro e in Pittura all’Accademia di Como, Oppy de Bernardo si trasferisce a Milano dove si iscrive il corso di Alberto Garutti a Brera. Nel 2008 è tra gli artisti selezionati per il Corso Superiore di Arti Visive della Fondazione Antonio Ratti di Como e vincitore, nello stesso anno, del Premio Epson FAR alla Fabbrica del Vapore di Milano. Nel 2009 è tra gli artisti presenti al R.o.R. Artist in Residence Program, Sempas, Slovenija (SLO). Ha tenuto esposizioni personali e collettive in Svizzera e all’estero

Scopri di più

Yari Miele è nato nel 1977 a Cantù (Como) dove si diploma nel 1997 all’Istituto Statale d’Arte ‘Fausto Melotti’. Nel 2003 si laurea in pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano dove frequenta i workshop condotti da Carla Accardi, Gilberto Zorio e Corrado Levi, per cui in seguito lavora nel suo studio. Nel 2001, prima di completare gli studi, vince il primo premio Salon I del Museo della Permanente (Milano). Ha tenuto diverse mostre personali e collettive, tra cui Blue Dragon a cura di Giorgio Verzotti all’Edicola Radetzky (Milano) nel 2018 e Get a Nerve a Villa Sarasin (Ginervra) nel 2019

Scopri di più

Alex Dorici nasce a Lugano nel 1979, da padre italiano e madre portoghese. Si forma tra Lugano e Como, dove si diploma presso l’Accademia di Belle Arti Aldo Galli. Durante gli studi vince il primo premio nella sezione video del Concorso di studi Angelo Tenchio (Como) con il cortometraggio Saudade Itamar (2003) e il secondo premio alla Biennale d’incisione della Città di Como (2004). Nel 1999 fonda a Lugano il suo Artelier, che oltre a essere il suo studio si pone come spazio espositivo indipendente di arte contemporanea e punto d’incontro tra artisti

Scopri di più

Cosimo Filippini, nato a Lugano nel 1979, è un artista e fotografo svizzero. Ha un rapporto ventennale con Milano, dove ho studiato Economia per l’Arte, la Cultura e la Comunicazione presso l’Università L. Bocconi e pianoforte presso il conservatorio G. Verdi. Successivamente ha intrapreso una pratica artistica legata in particolare alla fotografia e alla collaborazione con altri artisti

Scopri di più

Elia Gobbi, nato nel 1984 nel Canton Ticino si è formato in Arti Grafiche presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e in seguito in Arte Terapeutica presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, sotto la guida della professoressa Tiziana Tacconi. Dal 2016 declina la pratica e la ricerca artistica in differenti realtà sociali e di cura e in percorsi individuali

Scopri di più

Marco Giudici viene da Milano, è un classe ’91, e suona praticamente tutti gli strumenti. Dopo vari progetti condivisi e altri moniker (da musicista di e con Any Other a Halfalib), nel 2020 è uscito il primo LP a suo nome per 42 Records, “Stupide Cose Di Enorme Importanza”, un disco delicato, un concentrato di pop sognante e sospeso a cui è seguito l’anno successivo il brano “Sette vite”.
Negli anni si è affermato anche come apprezzato produttore, lavorando con Generic Animal, Rares, Tobjah, Serena Altavilla e Marco Fracasia.

Scopri di più

Forse Ora è una band formata da Caterina Barbieri, Jim C. Nedd e Lorenzo Senni. Il progetto musicale è nato durante il lockdown quando tutti e tre gli artisti si sono trovati bloccati a Milano e hanno finalmente trovato il tempo e lo spazio per dare vita alla band. I tre musicisti, che vengono da carriere soliste nella musica elettronica, recuperano in questo progetto il loro background strumentale legato alla chitarra elettrica (Caterina Barbieri), basso (Jim C. Nedd) e alla batteria (Lorenzo Senni), affiancati all’uso di voce e synth

Scopri di più

Sara Calandra nata a Milano il 27 novembre 1997. Diplomata presso il liceo artistico U. Boccioni di Milano all’indirizzo arti figurative. Prosegue gli studi a Milano presso l’accademia di Belle Arti di Brera, dove consegue la Laurea triennale del corso di pittura. Attualmente prosegue gli studi presso l’accademia, iscritta al corso di comunicazione creativa per i beni culturali. Nel 2019 lavora come Au Pair in Irlanda, nello stesso anno collabora in veste di performer per l’artista Cesare Viel, durante il vernissage per la mostra curata da Lorenzo Bruni “Iniziamo da qui”

Scopri di più

Victor F. Manzoni Fazzini nasce a Lecco il 29 giugno 2000. Vive fino ai diciott’anni a Margno, paesino situato fra le Prealpi nella provincia lecchese. Si trasferisce poi a Milano dove frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera, nel corso di Nuove Tecnologie dell’Arte. Qui ha l’opportunità di esprimere la sua passione per l’arte relazionandosi con nuovi strumenti espressivi, come la video art, la fotografia e il sound design e ampliare conoscenze pregresse assimilate durante il liceo, come la scultura e la pittura. Collabora con diversi artisti per la produzione di opere multimediali

Scopri di più

Eliana Rotella si laurea con il massimo dei voti presso l’Università degli Studi di Milano, facoltà di Scienze dei Beni Culturali e consegue il diploma in violino presso il Conservatorio F. Vittadini di Pavia. Si diploma presso la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi, corso Autore Teatrale. Nel 2017 va in scena con Triangolo Scaleno durante IT Festival di Milano, Fabbrica del Vapore, come attrice e coautrice. Nel 2020 collabora con Outis presso il Piccolo Teatro di Milano per il festival Tramedautore

Scopri di più

Opera nel settore dell’audio professionale da alcuni decenni, occupandosi anche di formazione, podcast, installazioni video, direzione grandi eventi, progettazione e streaming. Negli anni ha collaborato con numerosi artisti e in differenti ambiti di produzione teatrale, musicale e artistica. Tra questi: Teatro Elfo Puccini (De Capitani, Bruni), Fondazione Prada (A. Inàrritu e altri), Teatro Franco Parenti (F. Timi), Fondazione Teatro Piemonte Europa (E.Germano, L. Lo Cascio), Fonderia Mercury (S. Ferrentino), Teatro della Cooperativa (R.sarti, B. Storti), Teatro del Buratto, Teatro dei Gordi, Atir, Università Milano Bicocca, LibriVivi, NudoecrudoTeatro, PEM habitat teatrali

Scopri di più
Luca Scarlini

Luca Scarlini è drammaturgo per teatri e musica, narratore, performance artist. Il suo progetto è strutturato da una serie di racconti sulla storia della Casa degli Artisti e delle risonanze dell’ambiente che circonda il luogo, nelle storie della zona Garibaldi e nell’interscambio con l’Accademia Brera, presenza problematica, ma centrale.

Scopri di più

Lara Ilaria Braconi (Milano, 1992) frequenta il triennio di Pittura presso l’Accademia delle Belle Arti di Carrara, a cui segue un periodo di studi all’Accademia di Varsavia e Praga. Prosegue gli studi all’Accademia Albertina di Torino e all’Accademia delle Belle Arti di Brera. Nel 2017 espone la sua prima personale Inverno presso lo studio di architettura Paolo Soldati a Milano e l’anno successivo partecipa ad una residenza presso il Royal Institute of Art di Stoccolma. La sua seconda personale In bilico presso Cazzola Consulting Milano apre nel 2019

Scopri di più

Piermario Dorigatti (Trento, 1954) vive e lavora a Milano. Nel 1977 è tra i fondatori, insieme allo scultore Mauro De Carli, del circolo fotografico La Finestra di Trento, dove insegna discipline pittoriche e tecniche grafiche sino al 1983. Nel 1982 tiene la sua prima mostra personale al Palazzo Pretorio di Trento, da qui l’avvio della sua attività espositiva di personali e collettive in Italia e all’estero. Nel 1989 si trasferisce a Milano, dove frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera diplomandosi in Pittura, inizia così una proficua collaborazione con la Galleria Morone di Milano

Scopri di più

Marianne Mirage è un’artista, cantautrice, musicista ed insegnate di arti olistiche. La sua formazione l’ha portata a esprimersi come cantautrice in italiano, francese ed inglese, dalle influenze del padre pittore, al precoce gusto per il blues, soul e per le grandi voci del jazz. Si laurea in Lettere e Filosofia e prende una borsa di studio al Centro Sperimentale di Cinematografia come attrice. Dopo la gavetta viaggiando nei club di tutto il mondo Londra, Parigi, Berlino, Tokyo, Istambul firma un contratto discografico o n SugarMusic.

Scopri di più

Emilio Vavarella (Monfalcone, 1989) è artista e ricercatore presso la Harvard University, dove sta conseguendo un dottorato in Film, Visual Studies e Critical Media Practice. Vavarella ha studiato presso l’Università di Bologna, la Bezalel Academy di Gerusalemme, la Bilgi University di Istanbul e lo Iuav di Venezia. Il suo lavoro coniuga ricerca interdisciplinare e sperimentazione mediale ed esamina il rapporto tra soggettività, creatività non-umana, e potere tecnologico.

Scopri di più

Cesare Picco (Vercelli, 31 luglio 1969) è un compositore e pianista italiano.
Picco inizia a studiare pianoforte all’età di quattro anni. Nel corso del tempo si stacca dal linguaggio musicale della musica classica tradizionale e inizia a spaziare tra diversi generi musicali, creando un personale linguaggio non semplicemente ascrivibile al jazz, alla musica classica o a quella contemporanea.

Scopri di più

Taketo Gohara è un produttore discografico, tecnico del suono e sound designer giapponese.

Taketo nasce a Milano nel 1975 da una famiglia di artisti. Suo padre Yukio è pittore e designer mentre la madre Hiroko è soprano, con trascorsi in numerosi teatri nel mondo tra cui il Regio di Parma[1], ed ex docente di canto presso l’Università di lirica a Tokyo

Scopri di più
Rebecca Agnes

Rebecca Agnes è nata nel 1978 a Pavia. Ha studiato all’accademia di belle arti di Brera di Milano, città in cui ha abitato fino al 2006, anno in cui si è trasferita a Berlino. Vive e lavora fra Milano e Berlino. Sue mostre personali presso Viafarini e Care/of a Milano. Galleria Davide Gallo (Milano e Berlino). Beo_Project a Belgrado. Fusion Art Gallery a Torino.

Scopri di più

Jörg Karrenbauer collabora con Rimini Protokoll dal 2003. Da allora si è specializzato in interventi urbani. I suo lavori, per lo più realizzati in collaborazione con altri, sono performance site specific che indagano ambiti e luoghi trascurati della società e la teatralità del quotidiano e intendono offrire al pubblico prospettive e modalità di interazione inconsuete con la realtà.

Scopri di più

Aljoscha Begrich è dramaturg e scenografo. Dopo aver lavorato come scenografo per diversi teatri, come lo Staatstheater Stuttgart e l’Opera di Dortmund, nel 2010 ha iniziato a collaborare in modo continuativo in diversi progetti di Rimini Protokoll, come “Remote X” o “Truck Tracks Ruhr”. Dal 2014 al 2020 è dramaturg presso il Gorki Theatre di Berlino.

Scopri di più
Foto Riccardo Tabilio

Riccardo Tabilio (Riva del Garda 1987) è autore e regista teatrale, e lavora tra Milano e l’Emilia-Romagna. Laureato con lode al DAMS e diplomato in Drammaturgia alla Paolo Grassi di Milano, è stato aiuto regia e Dramaturg nelle recenti produzioni shakespeareane di Tournée da Bar per il Teatro Carcano “Il Mercante di Venezia” e “Riccardo III”, 2017 e 2018).

Scopri di più
Foto Giulia Oglialoro

Giulia Oglialoro nasce a Saronno nel 1992.
Esperta di derive, le piace raccontare «storie satellite», piccoli accadimenti ai margini della vita quotidiana.

Scopri di più
Francesco Venturi

Francesco Venturi è un musicista e compositore. Molto attivo nella curatela musicale, è codirettore artistico della venue Spettro a Brescia, e lavora presso la Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo. Ha presentato la sua musica in istituzioni e festival quali Teatro Nazionale e Milano Musica, Milano; Transart, Bolzano; George Wood Theatre, Londra; Manifesta11, Zurigo; Palais de Tokyo, Parigi.

Scopri di più
Foto Ekin Bozkurt

Ekin Bozkurt è una sound designer di Istanbul, oggi residente a Milano. Ha studiato urbanistica, architettura del paesaggio e sound art. . È interessata a utilizzare i suoi strumenti interdisciplinari soprattutto per generare possibilità di interazione sociale in luoghi pubblici e trasformare i luoghi abbandonati – tra i tanti luoghi possibili – in vivaci luoghi di incontro.

Scopri di più
Foto Chiara Campara

Chiara Campara (Verona, 1987) si è laureata in Filosofia all’Università degli Studi di Milano e ha studiato documentario alla Scuola di Cinema Luchino Visconti, Milano. Con il cortometraggio di diploma Photofinish è stata selezionata in concorso al Festival dei Popoli 2014.

Scopri di più
StenLex

Sten (Roma 1982) e Lex (Taranto, 1982) sono il duo artistico che ha iniziato per le strade di Roma nel 2001 e da allora il loro lavoro è in costante evoluzione.
Sten Lex ha iniziato a utilizzare lo “Stencil Poster”, la tecnica da loro inventata consiste nell’incollare un poster alla superficie, ritagliare una parte della figura come con uno stencil e poi dipingere sopra la “matrice”, strappando alla fine della carta per rivelare l’immagine finale.

Scopri di più
Sergio Breviario

La ricerca di Sergio Breviario si basa sul verificare sistemi espositivi che risultino essi stessi processi artistici. Oscillando fra l’utopia modernista e la coscienza post-moderna, mette in scena meccanismi espositivi privi di certezze assolute sperimentando un approccio partecipativo.

Scopri di più
Rebecca Moccia

Il progetto di Rebecca Moccia prevede un’istallazione site-specific nello spazio in cui era situato l’Archivio della Casa degli Artisti, un lavoro relativo alla memoria materiale, del luogo che concretizzerà tracce visibili e invisibili degli elementi, dell’atmosfera, del paesaggio, degli umani, dei non umani, delle loro relative disposizioni e interazioni, attraverso un’analisi del quadro spaziale e del contesto temporale passato e presente di chi ha abitato la Casa.

Scopri di più
Pietro Coletta

Il lavoro di Pietro Coletta, scultore capace di generare elementi di forza e di tensione, si configura seguendo codici del costruttivismo e del suprematismo russo, dell’arte povera, della land art e del minimalismo evolvendo in una lirica spirituale autonoma per cui la materia è forma illusoria.

Scopri di più
Michele Guido

Attraverso diversi mezzi e materiali Michele Guido fa emergere il rapporto tra architettura, storia e immagine della natura. Le indagini multidisciplinari si sviluppano con progetti più complessi denominati “garden project” basati sulle analogie formali tra il mondo vegetale e la ricerca scientifica, la loro origine geografica, i flussi migratori e la storia culturale dei luoghi di provenienza.

Scopri di più
Ritratto di Luca Pozzi

Luca Pozzi è artista visivo e mediatore interdisciplinare. Studia gravità quantistica, cosmologia e fisica delle particelle. Espone presso importanti musei e gallerie in Italia e all’estero e le sue opere sono parte di prestigiose collezioni pubbliche e private

Scopri di più
Gianni Caravaggio

Gianni Caravaggio è docente di scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Milano. Ora con la veste rinnovata di Casa degli artisti questo ricordo sembra possa essere più della speranza in un’attitudine particolare verso l’arte, ma una concreta possibilità di ripristinare la sua idea originaria: il dialogo critico e disinteressato sull’arte, costituendo la sua pura forma di ricerca, per ciò che oserei definire poetico o contemplativo.

Scopri di più
Eleonora Roaro

Eleonora Roaro è artista visiva e ricercatrice. La sua pratica artistica riguarda le immagini in movimento, con un particolare interesse per il video e l’archeologia del cinema.Attualmente si occupa della relazione tra architetture del cinema e spettatori nella percezione di immagini in movimento attraverso le pratiche d’archivio. La sua ricerca indaga il cinema inteso come luogo di aggregazione e scambio all’interno della comunità, in quanto l’esperienza del cinema non è solo il film proiettato, ma la partecipazione a un rituale collettivo.

Scopri di più
Chiara Francesca Longo

Chiara Longo è editor, artista e documentarista. Dalla collaborazione con Studio Azzurro e una lunga esperienza in ambito documentaristico Chiara Francesca Longo si concentra sulla tecnica della video intervista. Elemento portante del suo lavoro è la ricerca di ‘tracce’ su temi come il razzismo e le trasformazioni sociali e politiche del territorio, nonché lo studio sperimentale sul rapporto tra memoria, spazio filmico e nuove tecnologie.

Scopri di più
Ritratto di Camilla Alberti

La ricerca artistica di Camilla Alberti riflette sul concetto di costruire mondi, i sui ruoli e le relazioni che ogni abitante/costruttore, umano e non umano, definisce con il suo stare al mondo. Abitare e costruire non fanno riferimento soltanto alla condivisione dello spazio, ma anche alle diverse scale temporali.

Scopri di più
Peter Welz

Peter Welz sviluppa un’inedita prospettiva cinetica utilizzando il video come espressione scultorea dei corpi in movimento. Il suo lavoro si caratterizza d’installazioni coreografiche multimediali che includono al tempo stesso scultura, pittura, video e danza.

Scopri di più