Jörg Karrenbauer collabora con Rimini Protokoll dal 2003. Da allora si è specializzato in interventi urbani. I suo lavori, per lo più realizzati in collaborazione con altri, sono performance site specific che indagano ambiti e luoghi trascurati della società e la teatralità del quotidiano e intendono offrire al pubblico prospettive e modalità di interazione inconsuete con la realtà.

Scopri di più

Aljoscha Begrich è dramaturg e scenografo. Dopo aver lavorato come scenografo per diversi teatri, come lo Staatstheater Stuttgart e l’Opera di Dortmund, nel 2010 ha iniziato a collaborare in modo continuativo in diversi progetti di Rimini Protokoll, come “Remote X” o “Truck Tracks Ruhr”. Dal 2014 al 2020 è dramaturg presso il Gorki Theatre di Berlino.

Scopri di più
Foto Riccardo Tabilio

Riccardo Tabilio (Riva del Garda 1987) è autore e regista teatrale, e lavora tra Milano e l’Emilia-Romagna. Laureato con lode al DAMS e diplomato in Drammaturgia alla Paolo Grassi di Milano, è stato aiuto regia e Dramaturg nelle recenti produzioni shakespeareane di Tournée da Bar per il Teatro Carcano “Il Mercante di Venezia” e “Riccardo III”, 2017 e 2018).

Scopri di più
Foto Giulia Oglialoro

Giulia Oglialoro nasce a Saronno nel 1992.
Esperta di derive, le piace raccontare «storie satellite», piccoli accadimenti ai margini della vita quotidiana.

Scopri di più
Francesco Venturi

Francesco Venturi è un musicista e compositore. Molto attivo nella curatela musicale, è codirettore artistico della venue Spettro a Brescia, e lavora presso la Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo. Ha presentato la sua musica in istituzioni e festival quali Teatro Nazionale e Milano Musica, Milano; Transart, Bolzano; George Wood Theatre, Londra; Manifesta11, Zurigo; Palais de Tokyo, Parigi.

Scopri di più
Foto Ekin Bozkurt

Ekin Bozkurt è una sound designer di Istanbul, oggi residente a Milano. Ha studiato urbanistica, architettura del paesaggio e sound art. . È interessata a utilizzare i suoi strumenti interdisciplinari soprattutto per generare possibilità di interazione sociale in luoghi pubblici e trasformare i luoghi abbandonati – tra i tanti luoghi possibili – in vivaci luoghi di incontro.

Scopri di più
Foto Chiara Campara

Chiara Campara (Verona, 1987) si è laureata in Filosofia all’Università degli Studi di Milano e ha studiato documentario alla Scuola di Cinema Luchino Visconti, Milano. Con il cortometraggio di diploma Photofinish è stata selezionata in concorso al Festival dei Popoli 2014.

Scopri di più
StenLex

Sten (Roma 1982) e Lex (Taranto, 1982) sono il duo artistico che ha iniziato per le strade di Roma nel 2001 e da allora il loro lavoro è in costante evoluzione.
Sten Lex ha iniziato a utilizzare lo “Stencil Poster”, la tecnica da loro inventata consiste nell’incollare un poster alla superficie, ritagliare una parte della figura come con uno stencil e poi dipingere sopra la “matrice”, strappando alla fine della carta per rivelare l’immagine finale.

Scopri di più
Sergio Breviario

La ricerca di Sergio Breviario si basa sul verificare sistemi espositivi che risultino essi stessi processi artistici. Oscillando fra l’utopia modernista e la coscienza post-moderna, mette in scena meccanismi espositivi privi di certezze assolute sperimentando un approccio partecipativo.

Scopri di più
Rebecca Moccia

Il progetto di Rebecca Moccia prevede un’istallazione site-specific nello spazio in cui era situato l’Archivio della Casa degli Artisti, un lavoro relativo alla memoria materiale, del luogo che concretizzerà tracce visibili e invisibili degli elementi, dell’atmosfera, del paesaggio, degli umani, dei non umani, delle loro relative disposizioni e interazioni, attraverso un’analisi del quadro spaziale e del contesto temporale passato e presente di chi ha abitato la Casa.

Scopri di più
Pietro Coletta

Il lavoro di Pietro Coletta, scultore capace di generare elementi di forza e di tensione, si configura seguendo codici del costruttivismo e del suprematismo russo, dell’arte povera, della land art e del minimalismo evolvendo in una lirica spirituale autonoma per cui la materia è forma illusoria.

Scopri di più
Michele Guido

Attraverso diversi mezzi e materiali Michele Guido fa emergere il rapporto tra architettura, storia e immagine della natura. Le indagini multidisciplinari si sviluppano con progetti più complessi denominati “garden project” basati sulle analogie formali tra il mondo vegetale e la ricerca scientifica, la loro origine geografica, i flussi migratori e la storia culturale dei luoghi di provenienza.

Scopri di più
Luca Scarlini

Luca Scarlini è drammaturgo per teatri e musica, narratore, performance artist. Il suo progetto è strutturato da una serie di racconti sulla storia della Casa degli Artisti e delle risonanze dell’ambiente che circonda il luogo, nelle storie della zona Garibaldi e nell’interscambio con l’Accademia Brera, presenza problematica, ma centrale.

Scopri di più
Ritratto di Luca Pozzi

Luca Pozzi è artista visivo e mediatore interdisciplinare. Studia gravità quantistica, cosmologia e fisica delle particelle. Espone presso importanti musei e gallerie in Italia e all’estero e le sue opere sono parte di prestigiose collezioni pubbliche e private

Scopri di più
Gianni Caravaggio

Gianni Caravaggio è docente di scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Milano. Ora con la veste rinnovata di Casa degli artisti questo ricordo sembra possa essere più della speranza in un’attitudine particolare verso l’arte, ma una concreta possibilità di ripristinare la sua idea originaria: il dialogo critico e disinteressato sull’arte, costituendo la sua pura forma di ricerca, per ciò che oserei definire poetico o contemplativo.

Scopri di più
Eleonora Roaro

Eleonora Roaro è artista visiva e ricercatrice. La sua pratica artistica riguarda le immagini in movimento, con un particolare interesse per il video e l’archeologia del cinema.Attualmente si occupa della relazione tra architetture del cinema e spettatori nella percezione di immagini in movimento attraverso le pratiche d’archivio. La sua ricerca indaga il cinema inteso come luogo di aggregazione e scambio all’interno della comunità, in quanto l’esperienza del cinema non è solo il film proiettato, ma la partecipazione a un rituale collettivo.

Scopri di più
Chiara Francesca Longo

Chiara Longo è editor, artista e documentarista. Dalla collaborazione con Studio Azzurro e una lunga esperienza in ambito documentaristico Chiara Francesca Longo si concentra sulla tecnica della video intervista. Elemento portante del suo lavoro è la ricerca di ‘tracce’ su temi come il razzismo e le trasformazioni sociali e politiche del territorio, nonché lo studio sperimentale sul rapporto tra memoria, spazio filmico e nuove tecnologie.

Scopri di più
Ritratto di Camilla Alberti

La ricerca artistica di Camilla Alberti riflette sul concetto di costruire mondi, i sui ruoli e le relazioni che ogni abitante/costruttore, umano e non umano, definisce con il suo stare al mondo. Abitare e costruire non fanno riferimento soltanto alla condivisione dello spazio, ma anche alle diverse scale temporali.

Scopri di più
Peter Welz

Peter Welz sviluppa un’inedita prospettiva cinetica utilizzando il video come espressione scultorea dei corpi in movimento. Il suo lavoro si caratterizza d’installazioni coreografiche multimediali che includono al tempo stesso scultura, pittura, video e danza.

Scopri di più